4417 visitatori in 24 ore
 231 visitatori online adesso





Stampa il tuo libro



Giovanni Ghione

Scrivere Poesia è aggiungere realtà alla fantasia, è un rifugio di parole che escono dalla mente, dal cuore, è un donar pensieri dall'oggi, al domani, a ieri.
Per me dall'adolescenza apprendista artigiano della parola è come ritornare a scuola per acquisire nuova conoscenza libera da ogni ... (continua)


Giovanni Ghione
 Le sue poesie

La prima poesia pubblicata:
 
L'entusiasmo del sole (26/11/2015)

L'ultima poesia pubblicata:
 
Aquilone (18/11/2017)

Giovanni Ghione vi propone:
 C'è un rifugio (22/02/2016)
 Insieme (15/04/2016)

La poesia più letta:
 
Il tuo passo (21/01/2016, 938 letture)

Leggi la biografia di Giovanni Ghione!

Leggi i segnalibri pubblici di Giovanni Ghione

Leggi i 1090 commenti di Giovanni Ghione


Autore del giorno
 il giorno 25/05/2016
 il giorno 13/05/2016

Autore del mese
 il mese 01/07/2017

Seguici su:




Ti piace come scrive poesie Giovanni Ghione? Allora clicca su questo pulsante per condividere su Google+.

Cerca la poesia:



Giovanni Ghione in rete:
Invia un messaggio privato a Giovanni Ghione.


Giovanni Ghione pubblica anche nei siti:

RimeScelte.com RimeScelte.com

ParoledelCuore.com ParoledelCuore.com

DonneModerne.com DonneModerne.com

PortfolioPoetico.com PortfolioPoetico.com




Pubblicità
eBook italiani a € 0,99: ebook pubblicati con la massima cura e messi in vendita con il prezzo minore possibile per renderli accessibile a tutti.
I Ching: consulta gratuitamente il millenario oracolo cinese.
Confessioni: trovare amicizia e amore, annunci e lettere.
Farmaci generici Guida contro le truffe sui farmaci generici.

Xenical per dimagrire in modo sicuro ed efficace.
Glossario informatico: sigle, acronimi e termini informatici, spiegati in modo semplice ma completo, per comprendere libri, manuali, libretti di istruzioni, riviste e recensioni.
Guida eBook: Guida agli eBook ed agli eBook reader. Caratteristiche tecniche, schede ed analisi

L'ebook del giorno

Anime oneste

La narrativa della Deledda si basa su forti vicende d'amore, di dolore e di morte sulle quali aleggia il senso del (leggi...)
€ 0,99


Giovanni Ghione

Camalla camalla

Dialettali
A corba che a balla sciù pe o sentè
tra‘n’a fascia e ‘n’atra a- o pösâ di pè
un parmo de cian con mûage de prïa
pe orti a cavâ pe un po’ de verdûa
i çexi che avansan tra e fasce e rive
creuvan pe sempre chi l’ha faeto pe vive
o l’è un passôu de früta e verdûa
quando pe o mercôu o rendeiva a vitta dûa
ôa gh’è tutto a- o centro commerciale
e foscia sgreiâ o l’è normale
gh’è staeto sacrifissio pe un parmo de cian
pe aspetâ i früti pe cöxe o pan
camalla camalla pe quello sentè
‘na corba che a balla inta mae identitè.

Traduzione:

Trasporto sulla spalla

La cesta che dondola su per il sentiero
tra un terrapieno e l’altro all’incedere dei piedi
un palmo di piano con muri di pietra
negli orti a zappare per un poco di verdura
i rovi che avanzano tra i terrapieni collinari
coprono per sempre il lavoro fatto per vivere
è un passato di frutta e verdura
quando per portare i frutti al mercato
la vita del contadino era dura
ora c’è tutto al centro commerciale
e forse sprecare è normale
c’è stato sacrificio per conquistare un palmo di piano
per attendere i frutti per cuocere il pane
trasportata sulla spalla per quel sentiero
una cesta che dondola nella mia identità


Giovanni Ghione 22/11/2016 17:25| 10| 194 153


Hanno inserito questa poesia nei propri segnalibri: - Merlino - Sara Acireale - Alberto De Matteis - Anna Di Principe - carla composto - Pagu
Possiamo elencare solo quelli che hanno reso pubblici i propri segnalibri.
Opera pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633, Capo IV, Sezione II, e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.
La riproduzione, anche parziale, senza l'autorizzazione dell'Autore è punita con le sanzioni previste dagli art. 171 e 171-ter della suddetta Legge.
Se vuoi pubblicare questa poesia in un sito, in un blog, in un libro o la vuoi comunque utilizzare per qualunque motivo, compila la richiesta di autorizzazione all'uso.

Nota dell'autore:
«Camalla: nella lingua genovese = facchinaggio o trasporto sulla spalla
etimologia: nella lingua araba = Hammêl; nella lingua turca = Kamal
»


 
I commenti dei lettori alla poesia:
Non ci sono messaggi nella bacheca pubblica dei lettori.
Scrivi il tuo commento su questa poesia
Sei un lettore? Hai un commento, una sensazione, un'espressione da condividere con l'autore e gli altri lettori? Allora scrivilo e condividilo con tutti!

Commenti sulla poesia Commenti di altri autori:

«Una lirica in vernacolo che rafforza ancor di più tutto ciò che sa di ligure come il lavoro antico vecchia maniera. Quanta fatica e quanto sudore per il contadino, su e giù per i terrazzamenti coltivati ad orto a raccogliere verdura con mani callose e nere di terra e poi trasportarla a spalla dentro ceste. Oggi lontanamente si capisce quanto si viveva di stenti, la genuinità ha perso valore a scapito del gusto, della soddisfazione di quando si riusciva ad avere qualche lira per sfamare la famiglia. Molto bella, vera ed apprezzata. Complimenti»
Club ScrivereAngela Schembri (24/11/2016) Modifica questo commento

«Ricordi ancora vivi di un passato dove il consumismo era lontano anni luce... il lavoro nei campi era faticoso ma anche gioioso perché ciò che si coltivava con pazienza e speranza serviva per andare avanti... oggi si ha tutto a portata di mano e capita sovente di gettare il superfluo... dei versi efficaci e gradevolissima la Poesia un forma dialettale... musicalità ed armonia in ogni verso... complimenti al bravo Autore...»
Club ScrivereGiacomo Scimonelli (24/11/2016) Modifica questo commento

«Tra passato e presente, riflessioni profonde di come eravamo e di come siamo oggi assolutamente esatte. Il poeta descrive momenti di vita che sembrano lontano mille anni, eppure...
Un lavoro molto apprezzato.»
Club ScriverePagu (23/11/2016) Modifica questo commento

«un ricordo lontano che il poeta ci riporta alla memoria molto bella ancor di più in un stupendo dialetto che io amo... elogio sincero al poeta»
Club Scriverecarla composto (23/11/2016) Modifica questo commento

«uno splendido esempio di 'racconto' di una civiltà contadina che ha dato i natali al nostro paese, una struttura forte che ha saputo fondare sull'economia reale la ricchezza di un paese che ora annaspa per un economia che vende 'carta straccia'. Un testo davvero forte, il dialetto poi, mi incanta»
Merlino (22/11/2016) Modifica questo commento

«zappare a mani nude, strappare terra brulla alla terra, tutto senza la tecnologia ed i mezzi di oggi, sudore e sangue per un pezzo di pane. Da noi il contadino lavorava per i ricchi proprietari agrari, di solito i baroni e padroni di tutto. Bellissima in dialetto genovese. apprezzata s»
Giuseppe Vullo (22/11/2016) Modifica questo commento

«Tempi che si ricordano con nostalgia ...oggigiorno il consumismo ha non solo eliminato il ciclo vitale dei prodotti della terra, ma ognuno di noi ha perso il piacere di fare acquisti direttamente dal contadino ...ora non si conoscono i produttori né la provenienza di ciò che si ha sulle tavole.
Il bravo Poeta ha trattato un tema interessante, oggetto di molti dibattiti ...complimenti anche per il vernacolo .Opera apprezzatissima!»
Club ScrivereAnna Di Principe (22/11/2016) Modifica questo commento

«Bei ricordi di tempi passati, quando nulla
si sprecava di quello che la Madre Terra
ofriva. Ed ora, quanta tristezza!»
Club ScrivereAlberto De Matteis (22/11/2016) Modifica questo commento

«È il ricordo del passato questo ben descritto dall'autore. Una volta si faceva fatica per ricavare dalla terra frutta e verdura, per fare un buon pane croccante nel forno di casa. Oggi si compra tutto al centro commerciale, il consumismo è diventato sfrenato. Con amarezza il Poeta è costretto a scrivere che "forse oggi il consumismo è diventato una cosa normale".»
Club ScrivereSara Acireale (22/11/2016) Modifica questo commento

«Ho provato a leggerla in dialetto ma niente!
Non è per me il genovese ... mentre la traduzione
compresa benissimo e condivisa ...
Nella mia terra contadina, qualcosa sopravvive ancora di quegli odori
fragranze e rispetto! Bella evocazione di un tempo quasi scaduto!»
Patrizia Ensoli (22/11/2016) Modifica questo commento

La bacheca della poesia:

smiley I mie nonni erano contadini, amavo le loro mani! (Patrizia Ensoli)

smiley un caro saluto! Piaciuta e tanto! (Patrizia Ensoli)

smiley Piaciutissima per forma e contenuto, veramente! (Luisa Molinari)

smiley Poeta, mi hai fatto sentire gli odori della terra. (Sara Acireale)

smiley Poesia dai tanti profumi sf. Buona serata (Alberto De Matteis)

smiley Nostalgia dei profumi della terra.Complimenti,ciao (anna di principe)

smiley È giusto ricordare la fatica dei nostri avi per (catherine)

smiley addomesticare la natura selvaggia! (catherine)

smiley Il dialetto dà in valore in più alla bella poesia! (catherine)

smiley una descrizione viva perchè da noi era cosi. bravo (Giuseppe Vullo)

smiley bravissimo amico, un saluto (Merlino)

smiley bravo giovanni bellissima S Like (carla composto)

smiley Una poesia davvero apprezzata. Bravissimo. Ciao. (Pagu)

smiley Complimenti Giovanni..bravissimo.buona serata (Giacomo Scimonelli)

smiley Molto bella e vera. Bravo! (Angela Schembri)

smiley Molto bella e vera. Bravo! (Angela Schembri)


Amazon Prime

Link breve Condividi:


Selezione per pubblicare un libro

Volete pubblicare un vostro libro, un libro vero? Su carta, con numero ISBN gratuito? Con la possibilità di ordinarne copie a prezzo ridotto per voi ed i vostri amici? Sottoponetelo alla nostra selezione. (Scadenza di questa offerta: 30 giugno)
Facciamo un esempio: se avete un manoscritto su file doc, docx, odt o pdf già pronto secondo i formati e le impostazioni standard (vedi specifiche) ed un bozzetto di una copertina con immagine a 300dpi allora vi possiamo già fare un esempio del costo con il nostro servizio editoriale base:
Libro di 120 pagine in formato "6x9" (15,24x22,86 cm) in bianco e nero e copertina flessibile opaca a colori pubblicato con il nostro servizio base: 50 copie a 149 euro, 100 copie a 266 euro, 200 copie a 499 euro, comprensive di stampa, iva e spedizione.
Per informazioni cliccate qui.
Attenzione: non tutte le opere inviate verranno accettate per la pubblicazione, viene effettuata una selezione

Dialettali
La vusc (La voce)
L'è carò la neuc
L’ ëva
Contime Prïa
Vegia carega
Sigaretta
Tempo lontan
Lanterna asseisa
Un sorriso
Camalla camalla
O - issa
Lûnn- a Settembrinn- a
Ciocco de Campann- e
Rumba de lûnn- a
Entrotaera (Entroterra)
Macchina a vapôre
Dove ti væ (Dove vai)
Poæ (Padre)
Stisse de luxe
L’è mancà a corrente

Tutte le poesie





Lo staff del sito
Google
Cerca un autore od una poesia

Accordo/regolamento che regola la pubblicazione sul sito
Le domande più frequenti sulle poesie, i commenti, la redazione...
Guida all'abbinamento di audio o video alle poesie
Pubblicare un libro di poesie
Legge sul Diritto d'autore (633/41) - Domande e risposte sul Diritto d'autore
Se vuoi mandarci suggerimenti, commenti, reclami o richieste: .
Inserite la vostra pubblicità su questo sito: https://adwords.google.com/cues/7505CA70FA846F4C06E88F45546C45D6.cache.png

Copyright © 2017 Scrivere.info Scrivere.info Erospoesia.com Paroledelcuore.com Poesianuova.com Rimescelte.com DonneModerne.com AquiloneFelice.it